Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l'utilizzo dei cookies. Vuoi sapere quali cookie sono utilizzati? Clicca qui per accedere alla cookie policy

Arredo urbano Tione Arredo urbano Tione Arredo urbano Tione Arredo urbano Tione

Arredo urbano piazza Tione di Trento

caratteristiche

COMMITTENTE:

Comune di Tione di Trento (TN)

PROGETTO RIQUALIFIZIONE URBANA:

Eng Group srl – Ing. Paolo Armani, Arch. Michele Bertagnolli, Arch. Michele Buizza

PROGETTO STRUTTURE, SOTTOSERVIZI, IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA:

Eng Group srl – Ing. Paolo Armani

DIREZIONE LAVORI:

Eng Group srl – Ing. Paolo Armani, Arch. Michele Bertagnolli, Arch. Michele Buizza

IMPRESA ESECUTRICE:

TerSystem srl

DATA:

2015-in corso

LAVORI DI RIORGANIZZAZIONE, SVILUPPO E VALORIZZAZIONE URBANA DI UN TRATTO DI VIALE DANTE E PIAZZA BATTISTI

L’intervento si struttura a Tione di Trento su una giacitura che raccorda Piazza Cesare Battisti con il Viale Dante Alighieri e il parco, ricostituendo un rapporto spaziale più equilibrato, in cui i vari ambiti ritrovano una funzionalità pubblica più condivisa e rappresentativa. La piazza - La struttura tettonica è stata concepita come un'unica piastra, uniformando pavimentazione e dislivelli, rendendo l’intero spazio urbano fruibile e distinto dal viale. Vengono diversificati i flussi di percorrenza, la piazza come un'unica piastra di pietra di porfido si stacca e, indicando nel taglio in modo visualmente chiaro ed immediato, la distinzione tra percorso carrabile e pedonale. Il monumentale ippocastano in posizione centrale costituisce il segno volto ad evidenziare la rilevanza della piazza come ambito di convergenza della comunità. Il viale – Il progetto prevede la riqualificazione del viale con una pavimentazione in cubetti di porfido che si uniforma con i materiali utilizzati nella finitura della piazza. Il nuovo ambito si pone come uno spazio dotato di elevata flessibilità di utilizzo, dedicato alla percorrenza pedonale e attrezzato per la dislocazione del mercato settimanale. Il parco – L’intervento si è concretizzato in una riperimetrazione del parco verso il viale così da rafforzare la connessione tra la zona di sosta e la zona di percorrenza e fornire una dimensione più socializzante dello spazio urbano. La presenza delle panche e delle attrezzature è stata prevista per interrompere il flusso di fruizione lungo il viale, restituire una dimensione più contemplativa e rivalutare la monumentalità degli ippocastani in un spazio verde, fino a poco tempo fa, relegato alla marginalità di una zona di passaggio. L’intervento ha previsto anche la realizzazione nell’area di connessione tra gli il parco e il viale di un ambito per eventi all'aperto costituito da una gradinata e da una grande “foglia di ippocastano scesa dall’albero” e ora adagiata a copertura dell’area dedicata allo spettacolo.